società di viaggi leader Thomas Cook ha annunciato che le prenotazioni turisti britannici per trascorrere le loro vacanze in Egitto sono aumentati fino al 89 per cento, che rende un tasso elevato rispetto agli anni passati.

Nel suo 2018 “Report vacanza”, Cook ha dichiarato che “gli inglesi sono tornati in Egitto in gran numero e sono mostrando entusiasmo simile per la Tunisia ora il consiglio Foreign and Commonwealth Office è cambiato.”

“Pacchetto prenotazioni di vacanze in Egitto sono in su 89% anno dopo anno, anche con Sharm el Sheikh in modo efficace chiusa ai turisti. Il numero dei visitatori al Mar Rosso sono ormai vicino a dove erano per Thomas Cook in 2015, sebbene centrata interamente su Hurghada e Marsa Alam, che è stato introdotto nel mese di febbraio 2017 per l'inverno 2017/18 stagione,”Il rapporto dichiarato.

Il rapporto ha aggiunto che i primi voli per l'Egitto esauriti e le prenotazioni sono state forti per mesi, tanto che Thomas Cook Airlines è aumentato a 11 voli settimanali per questa estate. È importante sottolineare che, la quota della famiglia delle prenotazioni per la Tunisia è 44 cento e 51 per cento per l'Egitto.

Lo scorso ottobre, Cook ha annunciato di riprendere i suoi voli aerei per Marsa Alam International Airport, a partire da ottobre 30 dopo una sospensione di nove anni dal 2008.

Secondo la famosa azienda, questa discussione è venuto come conseguenza della rapida crescita della domanda di vacanza a Hurghada, che ha visto un aumento del 113 per cento per l'inverno di 2017.

“L'Egitto ha dimostrato popolare di questa estate e prenotazioni rimanere forte per il periodo invernale,”L'amministratore delegato di Thomas Cook nel brevetto britannico, Chris Mottershead, disse. I voli sono stati annunciati per essere da Birmingham e Gatwick a Marsa Alam, Egitto.

in agosto 2017, Il portavoce del ministero degli Esteri egiziano Ahmed Abu Zaid ha rilasciato una dichiarazione dopo un incontro tenutosi tra il ministro degli Esteri Sameh Shoukry e Alistair Burt, un politico del partito conservatore inglese, affermando che il volume del turismo britannico è aumentato 60 per cento rispetto allo scorso anno.

Anche, in una breve intervista con il canale televisivo DMC lo scorso settembre, Ambasciatore britannico in Egitto John Casson ha detto che ci sono circa 40 voli diretti settimanali tra l'Egitto e l'U.K.

In ottobre 30, Casson ha dichiarato che il turismo britannico in Egitto è aumentato del 74 per cento in contrasto con lo scorso anno.

fonte: Egypttoday.com

Foto: Un pedone cammina davanti a un negozio di Thomas Cook nel centro di Londra, novembre 26, 2014. REUTERS / Suzanne Plunkett